Latest Album

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Ut rhoncus risus mauris, et commodo lectus hendrerit ac.

banner
RORY ROLLINS

Shop

ANTAGONISM
Digging past sounds

(2 recensioni dei clienti)

5.00

CD NEW AND SEALED

Antagonism, da Macerata, particolarmente ispirati dalla scena estrema di metà anni Novanta. Un’affermazione del genere, così semplice, può essere interpretata in due modi, entrambi coerenti: uno, più ovvio, che porta a pensare al death metal e un altro, meno immediato, che porta a considerare ciò che rimane (escluso, ovviamente, il black metal). Il loro debutto “Digging Past Sounds” parte da una base groovy e rocciosa per poi arricchirla in modo pregevole e personale, sfruttando appieno le esperienze maturate da gruppi come i Sepultura in “Chaos AD”, gli Entombed in “Wolverine Blues” e i Pungent Stench in “Club Mondo Bizarro”

Descrizione

Death Metal from Macerata Italy:

Tracklist:

  1. Skinhunter Kill(ing)
  2. Sick AIDS
  3. No More
  4. Garbage Collapse Suffocation
  5. Saturday Night Crash
  6. Politicized
  7. Thy Piggest Souls
  8. Poisoned Rats
  9. G-Hate
  10. Unexpected End of Life
  11. Akustic Rebellion

Label: SG Records

Format: CD Jewel Box

Band website: Unknown

Band Facebook: Unknown

2 recensioni per ANTAGONISM
Digging past sounds

  1. From Hardsounds: Dalla copertina ti aspetti un gruppetto thrash di ragazzini brufolosi, apri la custodia del disco e ti si riversano in faccia diversi quintali di cemento armato che, è risaputo, fanno decisamente male. Gli Antagonism da Macerata dicono di suonare “urban death metal”: sicuramente con questo album non fonderanno un nuovo genere (con i prossimi chissà?), ma quando ci arriva tra le mani (e nelle orecchie) un prodotto così genuino, restiamo felici come il bimbo che aspetta il papà di ritorno da un lungo viaggio. Solo che stavolta al posto del papino c’è una pesantissima mezzora di death metal in pieno stile novantiano, sporcato notevolmente dall’hardcore (senza essere deathcore) e dal groove metal. I punti di riferimento sono innanzitutto quelle particolari bands che dal death, nel bel mezzo dei Nineties, hanno deciso di cambiare qualcosa nel loro sound: innanzitutto Entombed, cui gli Antagonism si rivolgono per il suono della chitarra, che maciulla senza tregua riff che senza grosse difficoltà si dimostrano memorizzabili e coinvolgenti. Poi una buona dose di death/thrash alla Sepultura (voce e batteria secca nello stile dei fratelli Cavalera) e doppia cassa che trascina ed è incontenibile tanto che si avvicina all’operato di Vinnie Paul dei Pantera. Una proposta del genere può in definitiva essere catalogata come “Lamb Of God che si danno al death”, ma qui la melodia è molto meno presente. Ciò conferisce un’aura di monoliticità al platter, tanto che l’ascolto di singoli brani non è significativo quanto un trip completo nella sassaiola urbana degli Antagonist (leggasi anche però il lato negativo, e cioè la poca differenziazione tra brani). Particolarmente ficcante la voce, assolutamente spaventosa, da cugino di John Tardy. In formazione c’è anche Marco Vitali degli Ibridoma, che non poteva scegliere un modo migliore per staccare dall’heavy metal della band madre.

  2. From Metal.it: Quartetto marchigiano dedito al death metal, gli Antagonism debuttano per la SG Records con un album di pura furia distruttiva, privo di pause o contaminazioni. Slayer, Sepultura, Carcass, Napalm Death, ecc, tutto il metal estremo viene tritato dal gruppo italiano, che evidenzia buon livello tecnico e conoscenza della materia. Ritmiche frenetiche, chitarre spietate, vocals che passano dal cavernoso al growl, soprattutto una violenza cieca e brutale, è questo che ci viene proposto nei circa trenta minuti di durata. I testi invece parlano di problemi della società contemporanea: critiche allo stile di vita consumistico, problemi di lavoro, d’inquinamento, degrado politico e così via.
    Pur senza introdurre elementi particolarmente nuovi o originali, gli Antagonism svolgono bene il proprio lavoro e si dimostrano validi esecutori del genere.

Aggiungi una recensione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *