Latest Album

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Ut rhoncus risus mauris, et commodo lectus hendrerit ac.

banner
RORY ROLLINS

Shop

NODE
As God Kills

(2 recensioni dei clienti)

5.00

CD NEW AND SEALED

Node is an Italian thrash / death metal band, formed in 1994 in Milan. They reach a good popularity both in Italy and abroad between 2002 and 2007, thanks to three albums well received by critics and the public and a series of concerts, tours and festivals in the company of prominent bands in the international metal scene.

Descrizione

Death Metal from Italy:

Tracklist:

  1. Shotgun Blast Propaganda
  2. As God Kills
  3. Hellywood
  4. Cancer
  5. RedRum
  6. Old Nick
  7. Watcher Of A Failed Generation
  8. Through Fail And Foul
  9. Truth Is Out
  10. The Manhattan Project

Label: Massacre records

Format: CD Jewel box

Band website: Unknown

Band Facebook: https://www.facebook.com/nodeband666

 

2 recensioni per NODE
As God Kills

  1. From Metalitalia: “Das Kapital”, terzo album dei Node: fine di un paragrafo, punto e a capo. “As God Kills”, quarto e nuovo album dei Node: inizio di un altro, pesantissimo capitolo. Già, perché è tremendamente vistoso il cambio di approccio stilistico al death metal attuato dal combo meneghino in questo loro fresco lavoro: non più intricatissime trame sonore, a metà strada tra le storiche influenze Death-Carcassiane e il meglio della scena scandinava degli albori e oltre, non più accenni sperimentali evidenti come quelli presenti soprattutto nel già citato “Das Kapital”, non più linee vocali dal poco immediato impatto. Oddio, non che i Node abbiano completamente mutato pelle…certo è che, partendo dalla produzione, la migliore e più moderna mai avuta dal gruppo, per passare attraverso tutti gli aspetti che si considerano nel dare un giudizio ad un disco, bisogna ammettere che Daniel Botti e compagni hanno dato un bel calcio al passato, trasformandosi in un’entità assolutamente più diretta ed incisiva, massacrante e simile a carro armato. Il death tecnico-melodico, nella sua versione più pesante, è stato qui mutilato, modificato e rigenerato attraverso chiare influenze thrash, death’n’roll e modern metal, per dare vita ad un platter che farà presa immediata su chi è solito ascoltare musica potente, cadenzata, tecnica e catchy allo stesso tempo. “As God Kills” – sicuramente la cosa migliore fatta uscire dalla Massacre da diversi anni a questa parte! – prende subito di petto l’ascoltatore, incuriosendolo con l’intro tratta da “Full Metal Jacket” (per la cronaca, si tratta del terrificante momento del suicidio di Palla di Lardo) e fulminandolo con l’opener “Shotgun Blast Propaganda”, dal titolo piuttosto emblematico. Daniel Botti urla in maniera splendida, allontanandosi dallo spettro di Chuck Schuldiner per avvicinarsi a quello di Mille Petrozza, restando comunque abrasivo al massimo; Gary D’Eramo e Marco Di Salvia sono caricati a mille, con il primo a svolgere il consueto ruolo di sparring-partner alla seconda voce, questa volta con risultati più convincenti rispetto al passato; Klaus Mariani svolge il solito oscuro, puntualissimo lavoro. Per la terza volta, la band si affida agli Underground Studios di Vasteras, Svezia, e alle sapienti orecchie di Pelle Saether, ma mai come per “As God Kills” il suono esce così profondo, pieno e pesante: sembra di sentire i vecchi Node, imbastarditi ed attualizzati da dosi massicce di Hatesphere, Entombed, Devildriver e Meshuggah. La title-track, “Hellywood”, “RedRum” (chiusa da un altro famosissimo spezzone di film…basta leggere bene il titolo del pezzo per capire quale…), “Through Fail And Foul”, “Watcher Of A Failed Generation” sono solo alcune delle scorticanti composizioni udibili in questo album, un vero masterpiece per chi si sente in carenza di groove, rozzezza e violenza assassini. Nonostante abbiano forse partorito il disco meno originale della loro carriera, bisogna proprio dire che i Node hanno tirato fuori dal cilindro un lotto di brani devastanti e splendidamente adatti ad essere proposti dal vivo. La cover non rende giustizia alla beltà del lavoro, ma qui in fondo ci sta anche bene un bel chissenefrega! Headbanging a palla, carneficina mirata e via! Fatelo vostro senza esitazioni. Macigno.

  2. From Tpl.se : Italian thrash metal machine Node were formed in 1994 by guitarist Steve Minelli. The strange thing is that the founder of this band isn’t playing with them anymore. Anyway, though Node started out as a Death Metal/Grindcore band, their second demo cd, Ask (1995), put them into a more melodic category with bands like Pantera, Metallica and Slayer. As God Kills is their fourth album and their most mature work up to this point. It was first released by Massacre records back in 2006. So, you can take some The Haunted aggression, mix it with some Slayer and add some Hatesphere on it. You’re damn right. The result is Node for sure! I can also say that I sensed some influence by Destruction’s latest albums. I still can’t believe that Italy can produce so aggressive Thrash Metal! No offence, it’s just that Italy usually produces Power, Gothic and Black Metal bands. So, As God Kills is a very strong album which takes the American Thrash and mixes it with Swedish Thrash/Death Metal. You can call what they play Thrashcore. They reminded me a lot of The Haunted’s The Dead Eye record. The production is great and that’s where it is more than obvious that they try to approach the Swedish scene. I admit that they have completely achieved it. This album is heavy as hell and I can tell that for sure! They perfectly combine aggression with melody. No, don’t get confused! We’re not talking about one more melodic shit band or At The Gates wannabes, we’re talking about one strong band that I’m pretty confident that they will make their name be heard in no much time.

Aggiungi una recensione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *